5 consigli per combattere la stipsi
Pancia in salute > Stipsi > 5 consigli per combattere la stipsi

5 consigli per combattere la stipsi

1- Modifica la tua dieta

Stipsi: modificare la dieta

Alcune misure dietetiche aiutano a favorire il transito intestinale:

  • Aumentare il consumo di fibre (le fibre trattengono l’acqua, aumentano il volume delle feci e stimolano le contrazioni intestinali: privilegiare verdure verdi e frutta fresca, pane o biscotti con crusca o cereali integrali).
  • Evitare cibi troppo grassi e troppo zuccherati.
  • Bere regolarmente e in quantità sufficiente (almeno 1,5 litri al giorno): acqua, zuppe, succhi di frutta senza zuccheri aggiunti.

2- Lotta contro l’ansia e lo stress

Stipsi: gestire lo stress
  • L’ansia e lo stress cronico peggiorano i disturbi della stipsi
  • Limitare lo stress e ridurre l’ansia praticando attività fisica regolare.
  • Rilassarsi eseguendo esercizi di rilassamento muscolare e ritagliandosi del tempo per rilassarsi e camminare.

3- Evita le situazioni di sedentarietà prolungata

Stipsi: limitare le situazioni di sedentarietà

La sedentarietà prolungata, ad esempio durante lunghi viaggi in auto, treno o aereo, favorisce la stipsi.

  • In auto o in pullman, la pausa è obbligatoria! Fai delle pause regolari e cogli l’occasione per camminare un po’.
  • In treno o in aereo, alzati e cammina.

Leggi i nostri suggerimenti dettagliati per limitare la stipsi durante i viaggi


4- Pratica attività fisica regolarmente

Stipsi: praticare un’attività fisica

L’attività fisica stimola l’appetito e migliora il transito intestinale. Pertanto, praticare attività fisica ogni giorno è importante quanto una dieta equilibrata.

  • L’attività fisica comprende sport come la camminata, andare in bicicletta, nuotare…
  • Include anche le attività della vita quotidiana effettuate durante il tempo libero o il lavoro: giardinaggio, danza, giocare con i bambini.

5- Cambia le tue abitudini quando vai in bagno

stipsi: adozione di buone abitudini nella toilette

È importante adottare abitudini quotidiane al bagno al fine di migliorare il transito e facilitare l’evacuazione delle feci:

  • Vai in bagno ad un orario fisso (da mezz’ora ad un’ora dopo il pasto) senza esercitare troppo sforzo nella spinta.
  • Vai non appena lo stimolo compare e non lasciare che passi (non “trattenere”).
  • Prenditi il tuo tempo.
  • Posizionati con le ginocchia sollevate (usando ad esempio uno sgabello o una toilette “alla turca”) per favorire la progressione delle feci nel canale anale.

Se l’adozione di questi stili di vita e delle misure dietetiche non è sufficiente per ritrovare il normale transito, può essere presa in considerazione l’assunzione di farmaci lassativi.

Ulteriori informazioni sui farmaci lassativi