Stipsi: quando consultare un medico?
Pancia in salute > Stipsi > Stipsi: quando consultare un medico?

Stipsi: quando consultare un medico?

La stipsi è un disturbo molto comune. La stipsi è principalmente dovuta ad un rallentamento del funzionamento del colon durante un viaggio o un cambiamento nelle abitudini quotidiane. Si tratta di un problema che può essere molto imbarazzante, ma non grave. Per evitarla, è necessario seguire alcuni consigli dietetici e talvolta possono essere utili farmaci lassativi.

Ma la stipsi non è sempre un semplice problema transitorio e talvolta richiede il parere di un medico. Quindi quando dovresti consultare un professionista sanitario?

I sintomi allarmanti che devono suggerirti di consultare un medico

In alcuni casi, la stipsi può essere un indizio di una malattia più grave. Questa è ovviamente una situazione rara rispetto a tutte le persone che soffrono di stipsi. Alcuni sintomi, tuttavia, non dovrebbero essere trascurati.

In caso di forte dolore addominale, vomito o se non si emette più gas, potrebbe esserci un’urgenza. È necessario chiamare immediatamente un servizio medico di emergenza.

In caso di febbre e forte dolore addominale o improvvisa comparsa di stipsi, consultare rapidamente il medico (durante la giornata in corso).

Infine, in presenza di sangue nelle feci, perdita di peso involontaria (cioè non dovuta alla dieta) o altri sintomi che accompagnano la stipsi (diarrea alternata a stipsi, dolore che non sembra passare, presenza di muco nelle feci o incapacità di trattenerle) è necessario fissare un appuntamento con il proprio medico nei giorni seguenti. Allo stesso modo, è importante consultare il proprio medico se si ha una condizione clinica cronica, se si assumono farmaci o se si hanno più di 50 anni e solitamente non si soffre di stipsi.

La stipsi cronica

A volte, la stipsi non scompare in pochi giorni ma, al contrario, si stabilizza definitivamente. I medici parlano di stipsi cronica quando questo sintomo è presente la maggior parte del tempo negli ultimi 6 mesi. È quindi importante consultare il proprio medico.

In questi casi si raccomanda di cercare la causa della stipsi, poiché talvolta può essere essa stessa il sintomo di un’altra malattia (come problemi alla tiroide, cancro al colon o alcune malattie del cervello) o un effetto collaterale di un farmaco. Sono spesso necessari esami complementari e la consultazione di un medico specialista.

Il medico potrebbe prescrivere farmaci per alleviare i sintomi.

Leggere anche: i farmaci lassativi